Convenzioni

L'accento posto dall'art. 17 del Codice dei beni culturali sulle articolazioni che costituiscono il catalogo nazionale evidenzia la partecipazione paritetica delle Regioni al catalogo nazionale. L'articolazione territoriale di raccolta e archiviazione "locale" dei dati fa emergere le tematiche dello scambio e dell'accesso alle banche dati disponibili sul territorio.

Le intese rappresentano la formale adesione a un piano di cooperazione con le istituzioni esterne al MiBACT: regioni, diocesi, università, ecc. nel quadro di una azione sistematica tra l'Istituto e le strutture di coordinamento territoriale.

La possibilità da parte delle regioni di concorrere alle attività di catalogazione dei beni ecclesiastici secondo modalità da concordare con la Conferenza Episcopale Italiana (CEI), segna un ulteriore passo verso l'armonizzazione dei programmi di catalogazione.

L’Istituto ha stipulato inoltre convenzioni indirizzate alla didattica e alla formazione per l’attivazione di tirocini teorico pratici di formazione e orientamento e per regolare l’attività di docenza svolta dai propri funzionari all’interno di master organizzati dalle università.

Per visualizzare altre informazioni sulle intese visita questa pagina

Risultato della ricerca

Protocollo d'Intesa tra la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte e la Regione Piemonte per il coordinamento delle Attività di Catalogazione dei Beni Culturali del Territorio Regionale

Tipologia enti sottoscrittori: MiBACT - Enti territoriali

Enti

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte - Regione Piemonte

Visualizza il Protocollo d'intesa

Area tematica: Catalogazione

Ambito territoriale: Piemonte

Stato: Attiva