News

 

Risultato della ricerca

Lucis Impressio.Incontri internazionali di studio sugli archivi fotografici e la fotografia di documentazione

25/01/2017

Napoli, 26-27 gennaio 2017
Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento di Studi Umanistici, via Porta di Massa, 1 – Aula

L'ICCD ricorda l'evento "Lucis Impressio. Incontri internazionali di studio sugli archivi fotografici e la fotografia di documentazione" in programma Giovedì 26 e Venerdi 27 gennaio presso Università degli Studi di Napoli Federico II. 

BIG BANG DATA OPEN ICCD E WORKSHOP DI DEBUGGING COLLABORATIVO

16/01/2017

Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
Roma, via di San Michele 18
31 gennaio 2017


Nel quadro di una complessiva e necessaria apertura dei documenti della Pubblica Amministrazione, la progressiva pubblicazione da parte di ICCD dei dati relativi alle più diverse tipologie di beni culturali presenti sul territorio italiano non è più una novità, ma ormai una realtà consolidata. In questo contesto, è giunto il momento di concentrare l’attenzione su quali possano essere le problematiche relative a quanto già rilasciato dall’Istituto e ragionare su quali possibilità di riuso questo immenso patrimonio digitale apra a professionisti dei beni culturali, ricercatori e aziende.

Aerofototeca Nazionale. Sospensione della consultazione al pubblico e del servizio di riproduzione immagini fotografiche

14/12/2016

In considerazione dell'attuale situazione di sotto-organico in cui si trova l'Aerofototeca Nazionale, tutti i servizi al pubblico vengono sospesi fino a nuova data.

Avviso Esito Indagine di mercato

12/12/2016

Nella sezione avvisi è stato pubblicato l’Avviso Esito Indagine di mercato procedura negoziata, ai sensi dell’art. 36, comma 2 lettera b) del d.lgs. 50/2016, per l'affidamento di servizi di “Potenziamento del Sistema informativo generale del catalogo dei beni culturali (SIGECweb) e del sito di fruizione pubblica, attraverso interventi di manutenzione correttiva ed evoluzione funzionale”.

Progetto Grande Guerra: censimento dei monumenti ai Caduti della prima guerra mondiale

16/11/2016

L’Istituto ha condotto a termine il Progetto Grande Guerra: censimento dei monumenti ai Caduti della prima guerra mondiale, ora 9.217 schede di catalogo sono in gran parte fruibili direttamente da siti tematici o rielaborati in nuovi prodotti multimediali.

E’ ora più agevole monitorare e valutare interventi contro il rischio di perdita, deterioramento e dispersione di queste significative testimonianze storiche, artistiche e sociali.

Seminario di studi, Le fotografie nel semantic web: ontologie e linked open data - Roma 16 dicembre 2016

15/11/2016

Istituto Centrale del Catalogo e della Documentazione
Roma, via di San Michele 18
16 dicembre 2016

Il Seminario è organizzato dall’ICCD in vista dell’imminente pubblicazione dei dati relativi alle descrizioni del patrimonio fotografico dell’Istituto in linked open data per contribuire al web of data. La scelta di pubblicare e collegare dati (e collezioni di dati) in formato linked open data è di tipo strategico (open) e operativo (dotare di capacità espressiva le strutture di dati).

Workshop "Records in Contexts Conceptual Model"

08/11/2016

L'Istituto centrale per gli archivi e l'Associazione nazionale archivistica italiana organizzano un’iniziativa di presentazione e riflessione sulla bozza del modello concettuale di descrizione degli archivi, elaborato nel corso del quadriennio 2012-2016 dall'Expert Group on Archival Description (EGAD) e intitolato Records in Contexts. A Conceptual Model for Archival Description, presentato nel corso del Congresso internazionale degli archivi di Seoul dello scorso settembre e sul quale la comunità archivistica internazionale è stata chiamata a pronunciarsi con commenti e osservazione da inviare ad EGAD entro il 31 dicembre prossimo.

Alberi della memoria. Parchi e Viali della Rimembranza in Basilicata

08/11/2016

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, nell'ambito del programma MiBACT “500 Giovani per la Cultura”, ha realizzato il primo censimento dei Parchi e Viali della Rimembranza in Basilicata.

Fondo Pantalena Volpe: da novembre 1918 a novembre 1919, immagini all'indomani della Grande Guerra

02/11/2016

La firma dell’Armistizio di Villa Giusti, il 3 novembre 1918, pone fine alla Grande Guerra. Il 4 novembre diviene in Italia festa dell’unità nazionale e delle forze armate, ma soprattutto a novembre inizia una intensa opera di verifica dei danni provocati dalla Guerra. 

Il Fondo Pantalena Volpe, acquistato dall’ICCD nel 2005 dalla signora Antonietta Volpe, documenta la ricostruzione avviata dall’Arma del Genio, soprattutto in Veneto, all’indomani della prima guerra mondiale: lavori di rifacimento degli argini, messa in sicurezza del territorio dalle acque dei fiumi, sistemazione di ponti e strade, ripristino di fabbricati di uso pubblico (municipi, chiese, scuole), riattivazione di opifici ed officine, di fornaci e segherie, di magazzini idraulici per il rifornimento di acqua potabile, etc.

Online i “Percorsi culturali” del progetto “Patrimonio culturale immateriale: l’inventariazione delle entità immateriali nei documenti audiovisivi” - Programma “500 giovani per la cultura”

25/10/2016

Si è da poco concluso il progetto Patrimonio culturale immateriale: l’inventariazione delle entità immateriali nei documenti audiovisivisviluppato dall’ICCD a partire dal Programma “500 giovani per la cultura” (6 dicembre 2013), in attuazione dell’art. 2 del decreto “Valore cultura”.

Il progetto, coordinato a livello nazionale dall’ICCD, è stato finalizzato all’individuazione delle entità del patrimonio culturale immateriale italiano rappresentate nelle fonti audiovisive di interesse demoetnoantropologico, con riferimento ai temi artigianato, culture alimentari, espressività di tradizione orale, feste e riti del ciclo dell’anno. Le entità individuate sono state inventariate mediante il modulo MODI-Applicazione alle entità immateriali informatizzato in SIGECweb.

Convegno sulla tutela del patrimonio storico della Grande Guerra, disponibile la registrazione video

18/10/2016

Lunedì 24 ottobre 2016, nella sala Giovanni Spadolini del Collegio Romano, via del Collegio Romano 27, a partire dalle ore 11, si terrà un convegno, promosso dal Gabinetto del Ministro, sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale, a 15 anni dalla legge n. 78 del 2001.

Pubblicato l’elenco degli ammessi al corso di formazione Applicazione delle metodologie e degli standard di catalogazione nel Sistema Informativo Generale del Catalogo - SIGECweb

12/10/2016

Pubblicato l’elenco degli ammessi, secondo i requisiti richiesti dal Bando, al corso di formazione Applicazione delle metodologie e degli standard di catalogazione nel Sistema Informativo Generale del Catalogo – SIGECweb.

18 ottobre 2016 ore 16,30-19,00 - Presentazione del volume XII/2015 di Voci e apertura della mostra Nascita e morte tra gli Acioli. Fotografie di Renato Boccassino, 1933-1934 a cura di Antonello Ricci

11/10/2016

L’ICCD presenta presso la propria sede il volume XII/2015 di “Voci” che pubblica nella sezione Camera oscura una selezione di 53 immagini tratte dal fondo Boccassino con contributi di Antonello Ricci, Maurizio Coppola, Elena Musumeci e Laura Petrone.

Una selezione di 20 immagini, esposta in mostra nelle sale dell’Istituto, racchiude due piccoli segmenti tra loro collegati dei temi etnografici della ricerca di Renato Boccassino: “Nascite eccezionali” e “Morte e sepoltura”. La scelta di una selezione monografica, piuttosto che antologica, consente di restituire nel modo migliore la metodologia di lavoro sul terreno dell’etnologo. 

Invito a manifestare interesse per l'affidamento del servizio di "Potenziamento del SIGECweb e del sito di fruizione pubblica, attraverso interventi di manutenzione correttiva ed evoluzione funzionale"

04/10/2016

L’ICCD per l’affidamento del servizio di "Potenziamento del Sistema informativo generale del catalogo dei beni culturali (SIGECweb) e del sito di fruizione pubblica, attraverso interventi di manutenzione correttiva ed evoluzione funzionale" intende procedere a un’indagine di mercato finalizzata all’acquisizione di manifestazioni di interesse di partecipazione alla procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 comma 2, lett. b) del nuovo Codice di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, attraverso il sistema della Richiesta di Offerta (RDO) con ricorso al mercato elettronico (MEPA) fornito dalla centrale di committenza CONSIP dal portale www.acquistinretepa.it, consultando n. 5 società di servizi di adeguata specializzazione individuate tramite la presente preliminare indagine di mercato. 

Oggettività e impiego della prima fotografia

30/09/2016

Giornate di studio delle Fototeche della Bibliotheca Hertziana – Max-Planck-Institut für Kunstgeschichte e del Deutsches Archäologisches Institut Rom

23/24.3.2017 

Tra le caratteristiche distintive della fotografia, rientra la molteplicità delle sue forme: in qualità di mezzo flessibile essa, difatti, si adatta alle mutate e differenti condizioni storiche, culturali ed estetiche. Tra le fotografie rientrano manufatti oggettivi e materiali, ad esempio impressioni su lamine di metallo o ingrandimenti su carta fotografica, ma anche proiezioni immateriali o immagini digitali. In particolare, gli esordi della fotografia furono caratterizzati da un’ineguagliata varietà e ricchezza di tecniche di ripresa e di stampa, che si differenziavano e divenivano peculiari rispetto all’utilizzo del nuovo mezzo e allo scopo perseguito, in esso, dagli autori e dai committenti. La giornata di studio è dedicata al rapporto tra l’oggettività della fotografia e i contesti della sua presentazione e del suo impiego tra la seconda metà del XIX e l’inizio del XX secolo: quali tecniche, quali formati, quali materiali e criteri di sistematizzazione vengono applicati quando, dove e come? Quale ruolo rivestono, contestualmente, i differenti attori – fotografi, committenti, fruitori e quale, invece, i soggetti? In relazione al carattere e alla funzione dell’oggetto, la fotografia di documentazione topografica si differenzia dalla riproduzione d’arte, e la fotografia di viaggio da quella di genere e paesaggistica? In quale entità, l’aspetto materiale e tecnico e il contesto di utilizzo si determinano vicendevolmente nelle loro differenti configurazioni? In quale rapporto si trovano le fotografie rispetto agli altri media? Come utilizzavano le fotografie, concretamente, i primi fruitori del medium, in quali circostanze ne entrarono in possesso, quando e come esse vennero manipolate, moltiplicate, firmate, colorate e, infine, classificate, archiviate e riutilizzate? Come si comunicava attraverso le immagini e come si trasmettevano, in tal modo, i messaggi e il sapere?